6 risposte a “Puntata del 14 gennaio

  1. Ho conosciuto Craxi in quanto amico di mio padre, il mio ricordo è quello di un uomo di una bontà infinita, potrei citare molti episodi, mi limito a riassumerne solo due:
    Craxi venne a Napoli x i funerali di Compagna , io all’epoca ero un bambino è quel giorno accompagnai mio padre ai funerali di Compagna , e mio padre decise di non partecipare al corteo funebre ma di rimanere a lato del corteo, di quel corteo Craxi era in prima fila, e quando passò davanti a me e mio padre , mi rivolse un sorriso si avvicinò e mi diede un pizzicotto sulle guance a mo di bacio, ringraziando mio padre della partecipazione! Un uomo politico di tale importanza che esce da un corteo funebre x dare un bacio ad un bambino lo trovo di una bontà immensa!
    Altro episodio fu in via del Corso nella sede del PSI , ero con mio padre a Roma il quale mi chiese se volevo accompagnarlo nella sede del partito in quanto doveva sbrigare delle cose personali , io gli dissi subito si, ed in maniera spontanea gli chiesi se in quel palazzo vi fosse Craxi, del quale avevo solo sentito parlare , mio padre mi disse certo ! ti va conoscerlo? pensavo scherzasse , gli dissi ma dai mica è possibile! senza indugio mi disse andiamo! salimmo mio padre si fece annunciare dicendo che era con suo figlio , e mentre era ancora al telefono uscì dalla sua stanza Craxi che ci venne ad accogliere, un’emozione incredibile! Ci fece entrare e si chiacchierò un po’, nel frattempo alla sua porta si avvicendavano tante persone ( molto importanti) che non fece entrare , mio padre imbarazzato gli disse Bettino andiamo via visti i tuoi tanti impegni! poi abbiamo il treno…. Craxi non diede il tempo di terminare la frase a mio padre e gli disse ma scherzi! porti tuo figlio da me che mi sta raccontando le sue passioni per lasciarmi in preda ……. ( Martelli insisteva per parlare con Craxi) , poi ci disse stasera vi faccio accompagnare a Napoli con la mia auto , era un alfa 6 ! Ecco due piccoli episodi per descrivere un grande uomo .

    • Anche Mussolini e lo stesso Hitler rispettavano i figli dei loro amici! Craxi era un pregiudicato che scappò in Tunisia dove si era costruito , a spese degli italiani la sua dorata latitanza! Fu condannato in tutti e tre i gradi di giudizio per reati gravissimi, ancor più gravi per il.ruolo che ricopriva. Tutto il resto sono chiacchiere e basta!

      • Salve Signor Claudio hater di Craxi e famiglia.
        Mi limito al suo nome perchè non ha il coraggio di esporsi, di mettersi in gioco. Probabilmente ha molto da nascondere. Visto che il suo hobby preferito è quello di sparare su Craxii.Mi piacerebbe sapere quale rilevanza ha la sua persona per poter giudicare un uomo di portata internazionale, che ha fatto solo del bene all’Italia e agli stati del terzo mondo . Lei forse non sa dottor Jekill o Mr. Hide, che verso la fine degli anni ’80 Il Signor Craxi, fu designato dall’ONU quale membro delegato per la ricomposizione del debito dei Paesi del terzo mondo. Ruolo con il quale si dimostro ‘ un vero socialista, che aiuta i i ceti, gli stati meno abbienti, ottenendo importanti risultati a favore di questi stati in difficolta’ economiche. Il Signor Craxi, già vicepresidente dell’ Internazionale socialista fu garante e sostenitore per annoverare in tale organismo Il PCI, altrimenti sarebbe sarebbe stato relegato a rimanere alla corte del Patto di Varsavia finendo per implodere. Tale supporto il cui socialista e democratico CraXi avallo’, servi al PCI di trasformarsi in PDS, DS, ed infine PD. Senza di lui oggi il PD non apparterrebbe al gruppo socialista europeo. Penso di aver scritto poco ma detto molto. Anonimo Claudio se lei è un hater chiudo il discors. Se invece ha materia grigia e cultura provi a riflettere ed informarsi meglio.
        Con i migliori auguri.
        PIno PERRONE Racconigi (C

  2. Quando si parla di esilio mi viene in mente Napoleone! Quando si parla di latitanza mi viene in mente Messina denaro ! Certamente l’enorme differenza tra esilio e latitanza è la stessa che intercorre tra Craxi e messina denaro ma anche tra Napoleone e Craxi. Capisco e giustifico un figlio che parla del proprio padre ma non capisco un giornalista che parla di un uomo come se anche lui ne fosse il figlio! Il sospetto è che il “padre” del giornalista sia un intimo amico di Craxi . La differenza è che in questo caso non c è giustificazione ma subordinazione!

  3. Salve Signor Claudio hater di Craxi e famiglia.
    Mi limito al suo nome perchè non ha il coraggio di esporsi, di mettersi in gioco. Probabilmente ha molto da nascondere. Visto che il suo hobby preferito è quello di sparare su Craxii.Mi piacerebbe sapere quale rilevanza ha la sua persona per poter giudicare un uomo di portata internazionale, che ha fatto solo del bene all’Italia e agli stati del terzo mondo . Lei forse non sa dottor Jekill o Mr. Hide, che verso la fine degli anni ’80 Il Signor Craxi, fu designato dall’ONU quale membro delegato per la ricomposizione del debito dei Paesi del terzo mondo. Ruolo con il quale si dimostro ‘ un vero socialista, che aiuta i i ceti, gli stati meno abbienti, ottenendo importanti risultati a favore di questi stati in difficolta’ economiche. Il Signor Craxi, già vicepresidente dell’ Internazionale socialista fu garante e sostenitore per annoverare in tale organismo Il PCI, altrimenti sarebbe sarebbe stato relegato a rimanere alla corte del Patto di Varsavia finendo per implodere. Tale supporto il cui socialista e democratico CraXi avallo’, servi al PCI di trasformarsi in PDS, DS, ed infine PD. Senza di lui oggi il PD non apparterrebbe al gruppo socialista europeo. Penso di aver scritto poco ma detto molto. Anonimo Claudio se lei è un hater chiudo il discors. Se invece ha materia grigia e cultura provi a riflettere ed informarsi meglio.
    Con i migliori auguri.
    PIno PERRONE Racconigi (C

  4. Non ci sono mascherine conformi in giro, non è molto preoccupante la situazione. Se dobbiamo affrontare un’epidemia come mai non si trovano mascherine conformi alla norma???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *