Piero Sansonetti al “Tg4”: i video

“Patto Renzi-Calenda: due numeri 10 possono convivere nello stesso campo. Da capire se Calenda è un numero 10”

L’intervento di giovedì 11 agosto

“Perquisizione nella residenza di Trump: c’è una forte somiglianza con le dimissioni di Nixon, ovvero l’irruzione  dell’Fbi nella politica americana”

L’intervento di martedì 9 agosto

“Per cambiare la Costituzione senza referendum occorrono due terzi dei seggi e Letta ha dichiarato di puntare a raccogliere il 33% dei seggi in Parlamento. Non si può iniziare così una campagna elettorale, è da manicomio”

L’intervento di sabato 6 agosto

“Calenda è entrato nell’alleanza in modo molto rumoroso, imponendo il suo programma, cambiando quello di Letta e decidendo al cacciata di alcuni leader politici che avevano fatto un accordo prima di lui”

L’intervento di mercoledì 3 agosto

 

“Pelosi a Taiwan, non trovo spiegazione sulla visita. Gli americani vogliono aprire un quarto fronte di guerra?”

L’intervento di martedì 2 agosto

 

“Che Calenda chieda a Letta di buttare fuori la sinistra come condizione per fare un’alleanza mi sembra curioso. Che modo di discutere è questo? Inoltre, non dimentichiamo che questa legge elettorale impone delle soluzioni tecniche”

L’intervento di lunedì 1 agosto

“Non mi stupisco che il centrosinistra proponga di aumentare le tasse ai milionari. I democratici americani hanno fatto la stessa cosa e successivamente Trump l’ha cancellata”

L’intervento di domenica 31 luglio

“Penso che la questione dei due mandati sia una sciocchezza, per fare bene la politica bisogna essere professionisti e conoscerla. Però Grillo fa quello che vuole, mentre Conte pensa davvero di essere un personaggio politico”

L’intervento di mercoledì 27 luglio

“Ipotizzo che Giorgia Meloni e Letta decideranno di correre da soli e di non fare coalizioni, è possibile perché in gara ci sono loro due”

L’intervento di martedì 26 luglio

 

“Letta era convinto che il futuro del Pd fosse al seguito del M5s e aveva sciolto la sinistra affiancandola a un movimento qualunquista. Impressionante la velocità con cui ha cambiato strada, ma penso abbia fatto la scelta giusta”

L’intervento di sabato 23 luglio

“La politica ha le sue leggi e vanno rispettate. Questo governo è arrivato a fine corsa e bisogna andare a votare”

L’intervento di martedì 19 luglio

“I 5 Stelle non hanno mai avuto grandi progetti, questo governo è caduto perché non si voleva fare un inceneritore a Roma”

L’intervento di lunedì 18 luglio

“Draghi è determinato e deciso, ma spero che non si faccia condizionare dalle pressioni internazionali. Dia ascolto ai partiti italiani”

L’intervento di sabato 16 luglio

“Draghi mostra serietà e coerenza; ora non vedo una soluzione diversa dalle urne perché è fondamentale ridare al Parlamento una maggioranza e una minoranza di persone normali”

L’intervento di venerdì 15 luglio

“Un movimento che ha preso il 32%, guidato da uno sconosciuto che con la politica non ha nulla a che fare, ha creato un disastro. L’unica soluzione è andare a votare”

L’intervento di giovedì 14 luglio

“Nessuno dei cinque stelle sa perché si aprirebbe una crisi di governo, probabilmente Conte si è offeso perché Draghi parlava con Grillo”

L’intervento di mercoledì 13 luglio

“Si può tirare per la giacchetta un Governo per chiedere delle cose, ma bisogna avere una strategia e sapere cosa si vuole; questo il m5S non riesce a farlo perché pensa solo alle elezioni”

L’intervento di martedì 12 luglio

“Il fatto che un partito importante come il m5S non abbia un leader crea un problema molto serio. Hanno perso consensi, cercano dei voti, ma di solito non in modo così bislacco”

L’intervento di lunedì 11 luglio

“Strage Marmolada: nonostante le tecniche moderne a disposizione, dobbiamo prendere atto che non tutto si può dominare”

L’intervento di martedì 5 luglio

 

“Il reddito di cittadinanza risponde a un’esigenza sociale importantissima, la lotta alla povertà, ma è nata malissimo ed è stata scritta da dilettanti. Ora proviamo a fare delle correzioni, ma andrebbe riscritta da capo”

L’intervento di sabato 2 luglio

“Come si fa a sostenere che stiamo lottando per la libertà? Abbiamo usato come moneta di scambio i Curdi, quelli che hanno dato la vita per fermare il terrorismo islamico: ora Erdogan li vuole arrestare”

L’intervento di mercoledì 29 giugno

“Astensionismo: un problema riguarda il doppio turno, l’altro riguarda un’offerta politica di basso livello”

L’intervento di lunedì 27 giugno

“Il movimento 5 Stelle non è mai esistito, è esistito Beppe Grillo che ha coperto un ruolo di rottura. Di Maio, invece, ha smentito le dieci cose che sosteneva e non ha più credibilità”

L’intervento di giovedì 23 giugno

“La pattuglia dei 5 Stelle non è più essenziale per il Governo da un punto di vista numerico; la Lega diventa il partito di maggioranza relativa proprio nel momento di maggiore crisi”

L’intervento di mercoledì 22 giugno

“Draghi non deve avere nessun timore sulla tenuta del Governo perché il voto anticipato non è nell’interesse di nessuno”

L’intervento di lunedì 20 giugno

“Non credo che un Governo possa continuare a esistere se cade pesantemente sulla politica estera, soprattutto in questo momento in cui si decide se partecipare o meno alla guerra contro la Russia; bisogna trattare”

L’intervento di sabato 18 giugno

“Dopo la visita a Kiev di Draghi, Scholz e Macron non vedo niente di nuovo, passi avanti per la pace zero”

L’intervento di giovedì 16 giugno

“Elezioni amministrative: la destra a Palermo dovrà dimostrare ciò che sa fare, a Genova Bucci dimostra di aver governato bene”

L’intervento di lunedì 13 giugno

“Su molti temi il partito delle procure controlla gran parte del Parlamento e dell’informazione. E ha fatto diversi passi per far fallire questi referendum”

L’intervento di giovedì 9 giugno

“Oltre alla guerra sul campo, ce n’è una delle sanzioni in cui la Russia è impegnata nell’utilizzo di strumenti di ricatto. Però c’è qualche spiraglio sul fronte dei negoziati, la questione del grano è fondamentale”

L’intervento di mercoledì 8 giugno

“Informazione, non è carino che i servizi segreti si siano messi a controllare i giornalisti. La propaganda è uno strumento della politica, non è un reato”

L’intervento di lunedì 6 giugno

“Dopo le elezioni nessuna garanzia di maggioranza. Abbiamo due schieramenti contrapposti, che non si sa su cosa si contrappongono”

L’intervento di domenica 5 giugno

“Sanzioni alla Russia, è un suicidio: hanno prodotto danni travolgenti solo all’Occidente”

L’intervento di mercoledì 1 giugno

“Oggi gli Stati Uniti d’America hanno preso una decisione molto moderata e la Russia ha espresso apprezzamento per questo, forse cominciano a soffiare venti di pace. In questo caso i danni economici potrebbero essere minori, ma ognuno deve fare la sua parte…”

L’intervento di lunedì 30 maggio

 

“Il gioco delle sanzioni è sempre molto pericoloso e raramente porta a dei risultati sul campo; chiunque conosca il mondo non poteva non sapere che tutto questo avrebbe provocato una crisi umanitaria mondiale”

L’intervento di sabato 28 maggio

“Strage in Texas: abbia le armi chi le sa e le deve usare, la forza pubblica”

L’intervento di giovedì 26 maggio

“Strage in Texas: la legge americana si basa sul principio che più armi equivalgono a più sicurezza, ma i risultati sono chiarissimi”

L’intervento di mercoledì 25 maggio

“Arrivare alle trattative è urgentissimo, ma se non si riesce a sbloccare la questione del grano ci saranno danni devastanti in tutto il mondo”

L’intervento di lunedì 23 maggio

“Finalmente c’è un’iniziativa diplomatica che arriva da parti diverse, ma è debolissima e subordinata all’azione militare”

L’intervento di domenica 22 maggio

“Chiedere la testa dei curdi a Svezia e Finlandia per entrare nella Nato è un gesto insopportabile. Io preferirei non avere nella Nato Erdogan”

L’intervento di mercoledì 18 maggio

“Lo sciopero è stato uno dei più gravi attacchi eversivi allo Stato di Diritto. L’Anm ha perso”

L’intervento di lunedì 16 maggio

“Gli Stati Uniti non hanno alcuna voglia di chiudere questa guerra. La telefonata tra Usa e Russia è stata la conseguenza delle pressioni di Macron e Draghi, ma si è chiusa lì”

L’intervento di sabato 14 maggio

“Draghi è andato negli Stati Uniti per fare un passo verso la pace e credo che abbia avuto successo. E poi c’è la questione dello sblocco dei porti”

L’intervento di mercoledì 11 maggio

“L’uscita di Macron è fortissima: bisogna negoziare con Putin e invita Draghi a non promettere nulla a Biden”

L’intervento di lunedì 9 maggio

“In questa guerra la propaganda e la retorica hanno un valore immenso, la storia dell’acciaieria è l’apice”

L’intervento di domenica 8 maggio

“La sensazione è che l’Italia sia un paese cobelligerante, in contrasto – secondo molti – con l’Articolo 11 della Costituzione”

L’intervento di sabato 7 maggio

“La sensazione è che l’Italia sia un paese cobelligerante, in contrasto – secondo molti – con l’Articolo 11 della Costituzione”

L’intervento di sabato 7 maggio

“Per la prima volta da quando è iniziata la guerra, Putin ha chiesto scusa a Bennett: questo mostra l’importanza del fare le interviste”

L’intervento di giovedì 5 maggio

“L’Europa non c’è più, sanzioni inutili se non c’è trattativa”

L’intervento di mercoledì 4 maggio

 

“Il governo sta scegliendo di tagliare le tasse. Ma poi i soldi dove si trovano?”

L’intervento di lunedì 2 maggio

“Da ottimista, spero che da qui a nove giorni possa succedere qualcosa. E mi auguro anche che per fare la pace si muova qualcuno, sia a Oriente, sia a Occidente”

L’intervento di sabato 30 aprile

“Putin, Biden, Macron e anche Zelensky: quando c’è una guerra tutti perdono consensi, ma non credo che possa essere la via per la risoluzione della guerra”

L’intervento di mercoledì 27 aprile

“La resistenza italiana non ha nulla a che fare con la guerra tra Russia e Ucraina; ma al di là di questo si può essere favorevoli o contrari all’invio delle armi”

L’intervento di lunedì 25 aprile

“Spero che la guerra in Ucraina non diventi una partita a scacchi in cui ognuno tiene più al suo orgoglio che ai risultati”

L’intervento di sabato 23 aprile

“Perché non si tratta sulla proposta di pace fatta ieri da Putin?”

L’intervento di giovedì 21 aprile

 

“Se finalmente Mosca ha davvero presentato una proposta di pace concreta, quella di oggi diventa una giornata significativa”

L’intervento di mercoledì 20 aprile

 

“Stiamo assistendo a una delle guerre più terrificanti, intere città scompaiono sotto le bombe”

L’intervento di lunedì 18 aprile

 

“Il ritorno di Berlusconi colma il vuoto della leadership nel centrodestra”

L’intervento di sabato 9 aprile

 

“Se la Russia chiude il gas è rovinata, e noi con loro”

L’intervento di lunedì 28 marzo

 

“La guerra è la trasformazione della politica in strage”

L’intervento di lunedì 21 marzo

“L’Occidente sta facendo pochissimo per fermare la guerra in Ucraina”

L’intervento di lunedì 14 marzo

“La solidarietà verso i profughi è un obbligo di civiltà”

L’intervento di lunedì 7 marzo

“In queste ore Putin ha capito di aver fatto il passo più lungo della gamba”

L’intervento di lunedì 28 febbraio

“Non c’è uno straccio di prova contro Pittelli: è sadismo giudiziario”

L’intervento di mercoledì 23 febbraio

“Abbiamo speso 20 miliardi per combattere la povertà, ma è aumentata”

L’intervento di domenica 21 febbraio

“Oggi in Italia non c’è uno stato di diritto, ma una repubblica giudiziaria”

L’intervento di mercoledì 16 febbraio

“Nella crisi ucraina l’Europa è schiacciata nel braccio di ferro Usa-Russia”

L’intervento di martedì 14 febbraio

“Nomina sospesa a Conte: è folle che un magistrato decida chi guida un partito”

L’intervento di martedì 8 febbraio

“Da Mattarella finalmente parole dure sulla riforma della giustizia”

L’intervento di giovedì 3 febbraio

“Il covid ha creato nuove disuguaglianze: il governo deve individuarle”

L’intervento di lunedì 31 gennaio

“Non ci sono ragioni che tengano contro la svolta presidenzialista”

L’intervento di giovedì 27 gennaio

“Sarà Berlusconi a tirare le fila per il candidato del centrodestra al Colle”

L’intervento di lunedì 24 gennaio

“Quirinale: escludere elettori è illegittimo, screditerebbe il futuro presidente”

L’intervento di lunedì 17 gennaio

“L’ecologia senza lotta sociale è giardinaggio”

L’intervento di domenica 16 gennaio

“RdC, la guerra non è contro i furbetti: quelli si nascondono dietro ogni sussidio”

L’intervento di giovedì 13 gennaio

“A causa dei no-vax il sistema sanitario rischia il collasso”

L’intervento di martedì 11 gennaio

“Contro le crisi aziendali serve un piano nazionale per il lavoro”

L’intervento di lunedì 3 gennaio

“In un anno sono raddoppiati gli italiani nella fascia di povertà assoluta”

L’intervento di sabato 1 gennaio

“Il Reddito di cittadinanza doveva studiarlo un economista, non dei ragazzini”

L’intervento di lunedì 6 dicembre

“Come ci si potrebbe mai fidare di un medico che non si vaccina?”

L’intervento di sabato 4 dicembre

“I sindacati sono deboli perché non hanno più una strategia”

L’intervento di giovedì 2 dicembre

“La politica converge su Draghi ancora premier, per ora non c’è alternativa”

L’intervento di lunedì 29 novembre

 

“La Giustizia italiana non fa abbastanza per fermare i femminicidi”

L’intervento di giovedì 25 novembre

 

“Se il virus si sconfigge coi vaccini, ben venga l’obbligo per tutti”

L’intervento di lunedì 22 novembre

“Le morti sul lavoro superano gli omicidi: è un’emergenza”

L’intervento di giovedì 18 novembre

“‘Fine trasmissioni’ annunciata da Fanpage? É solo giornalismo acchiappa-click”

L’intervento di lunedì 15 novembre

“Mattarella richiama all’ordine i partiti affinché eleggano un nuovo Presidente”

L’intervento di giovedì 11 novembre

“Il Reddito di cittadinanza non trova lavoro, va smontato e rifatto da capo”

L’intervento di lunedì 8 novembre

“La Lega è a un bivio: essere un partito di destra o di centro?”

L’intervento di giovedì 4 novembre

“C’è un pezzo di politica e di giornalismo che sta giocando con i no-vax”

L’intervento di lunedì 1 novembre

“Il vero problema non è l’immigrazione, ma l’emigrazione giovanile”

L’intervento di giovedì 28 ottobre

 

“Draghi ha ridato grande prestigio all’Italia”

L’intervento di lunedì 25 ottobre

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *